Presenting Eroica South Africa
 
giovedì, 14 febbraio 2019

Presenting Eroica South Africa


Stan Engelbrecht, Direttore di Eroica South Africa

1. Quando hai sentito parlare di Eroica per la prima volta e perché hai deciso di portarla in Sudafrica?
Ho scoperto questo straordinario evento - dove tutti pedalavano su bicilette vintage indossando vecchie maglie di lana e gustando buon vino ai ristori - navigando su internet. Stavo facendo alcune ricerche sui telaisti sudafricani degli anni ’70 e ‘80 e mi sono imbattuto in queste fantastiche immagini di ciclisti avvolti dalla polvere delle strade bianche. Sono stato letteralmente rapito!
Facendo ulteriori ricerche ho scoperto un mondo di collezionisti e appassionati che non si limitavano esclusivamente a mettere i loro tesori in bella mostra a casa, ma saltavano in sella e uscivano a celebrare la loro passione pedalando come si faceva una volta. La fortuna ha voluto che entrassi in contatto con Eroica per portare questa esperienza nel continente africano. All’epoca organizzavo già ilTour of Ara (www.tourofara.co.za)- una gara a tappe di 6 giorni per bici vintage nel deserto del Karoo - conoscevo a fondo la rete di strade gravelSudafricane, adoravo le biciclette d’epoca e non ero certo il tipo che si tira indietro davanti a un percorso sfidante. Perfettamente in linea con lo spirito eroico!
 


2. La cultura gravel si sta sviluppando molto rapidamente e sta avendo molto successo in Sudafrica. Come mai? 
Il Sudafrica è attraversato da una rete di strade gravel incredibilmente vasta e varia: da ampie strade bianche lisce e regolari, a piste gippabili, fino a sentieri singletrack. Perfetti da esplorare con bici gravel o allroad. Le distanze fra le città sono molto ampie (almeno 100km nella maggior parte di casi) e riservano spesso grandi avventure! Piccoli villaggi, camping in mezzo alla natura e terreni molto sfidanti. Mi sono sempre stupito del fatto che molti rider sudafricani snobbassero il mondo gravel e touring. Le cose però stanno pian piano cambiando e molti appassionati di mountain bike e ciclismo su strada stanno aggiungendo una bici gravel alla loro collezione.  
 
3. Keisie, Kogman and Kingna: sono i nomi dei tre percorsi di Eroica Sudafrica ma anche dei tre fiumi che si incrociano nella Montagu Valley. Aiutaci a scoprire qualcosa di più… 
È abbastanza semplice. Il Keisie, da 135 km è IL percorso di Eroica per antonomasia: è davvero duro ma si snoda tra paesaggi remoti e spettacolari. Kogman è il percorso da 90km - la party route- attraversa zone rurali e tocca alcune distillerie di brandy, per poi ripassare in piccole città dove gustare al volo una birra prima di tornare a Baden e concludere con un bagno rinfrescante e un buon pranzo accompagnato da un calice di vino a Pietersfontein. Decisamente il mio preferito! E infine i 45 km Kingna - anche questo percorso attraversa le zone rurali e tocca alcune distillerie ma è decisamente il più adatto per chi si avvicina a questa esperienza per la prima volta. 



4. Che novità ci sono in programma quest’anno?
Abbiamo inserito nel programma il Concorso d’Eleganza, un’occasione davvero unica per mostrare a tutti alcune bici rare e particolari appartenenti a collezioni private. Oltre a Cinelli da collezione, magnifiche Colnago, Bianchi da sogno e Tommasini perfettamente restaurate, le vere protagoniste del concorso saranno alcune rarissime Hansom, Alpina, Du Toit e Gemini costruite proprio in Sudafrica! Pochi sanno che in Sudafrica, a cavallo degli anni ’70 e ’80, si è sviluppato un fiorente movimento di telaisti. Alcuni modelli sono stati prodotti in serie limitatissime, con un approccio molto sperimentale e colori a dir poco originali. Forse non saranno raffinate come quelle italiane o giapponesi, ma sono davvero uniche nel nostro paese e rappresentano un affascinante capitolo nella storia della cultura ciclistica sudafricana. 
 
5 cose da non perdere a Eroica Sudafrica
1. I 135 km del Keisie : Un percorso spettacolare e un’occasione unica per spingersi in alcune zone davvero remote del Karoo
2. Il ristoro di Pietersfontein : Nic e il suo vecchio Volkswagen Kombi vi aspettano per gustare gli speciali roosterkoek (pane alla griglia) preparati da Poppie. E non fatevi mancare un bel bagno rinfrescante e del buon vino! 
3. La Cena Eroica del sabato sera  : Stile Italiano e spirito Africano! Il momento giusto per alzare insieme i calici e brindare all’impresa. 
4.Il delizioso gelato di Dominique : Fatto in casa e da gustare durante il festival.
5. Il giro (non ufficiale) di arrivederci della domenica mattina: Un tour nei luoghi storici di Montagu con colazione in uno dei deliziosi piccolo cafè sparsi per la città.