La Bici del Mese – De Rosa Record Strada 1971
 
mercoledì, 30 maggio 2018

La Bici del Mese – De Rosa Record Strada 1971


di Andrea Fossati

Da molti definito "Il Maestro", Ugo De Rosa ha costruito biciclette che hanno profondamente segnato la storia dello sport del ciclismo. Eddy Merckx, Francesco Moser, Gianni Motta e Moreno Argentin sono solo alcuni dei campioni che hanno raggiunto traguardi epici in sella alle biciclette di Cusano Milanino.

Già all'epoca delle collaborazioni con i team Faema e Sanson passando poi al glorioso sodalizio con il grande Eddy Merckx, le biciclette di Ugo De Rosa sono sempre state apprezzate dai ciclisti prefessionisti per una particolare e minuziosa attenzione all'ultimo dettaglio. La stessa attenzione maniacale verrà poi ritrovata nella produzione al dettaglio, che collocherà De Rosa nella scala dei più grandi costruttori di biciclette italiani di tutti i tempi. 



Nato nel 1934 a Milano, Ugo De Rosa inizia a costruire telai per bicilette da corsa nel 1953; la produzione al pubblico inizierà solo all'inizio degli anni Settanta di cui la De Rosa Strada Record è il capolavoro assoluto.



Costruito con tubazioni alleggerite Columbus SL,  il telaio Strada Record mostra l'attenzione al dettaglio e le raffinatezze tecniche tipiche dei lavori di De Rosa, come congiunzioni limate con esasperazione maniacale e le famose incisioni a forma di cuore.
Quanto all'estetica, la De Rosa Strada incarna la tipica bicicletta da corsa degli anni Settanta con eleganza tipicamente austera e linee pulite.







Il modello di De Rosa Strada Record qui ritratto risale al 1971 ed è in perfette condizioni originali. Completamente montata con un gruppo Campagnolo Nuovo Record, questa bellezza è stata completamente smontata, revisionata e riassemblata nell'offiicina berlinese di Steel Vintage Bikes: pronta per affrontare le Strade Bianche della prossima Eroica!





Sella Cinelli Unicanitor, attacco e manubrio Cinelli, cerchi Nisi e catena Everest completano il setup di questa grandiosa bicicletta d'epoca.

Foto gallery completa su www.steel-vintage.com