La Bici del Mese – Bianchi Specialissima
 
venerdì, 23 marzo 2018

La Bici del Mese – Bianchi Specialissima


 
di Andrea Fossati

Produttore di biciclette da corsa di lunga storia, Bianchi incarna perfettamente la gloriosa tradizione italiana del ciclismo su strada. Indissolubilmente legate alle innumerevoli vittorie di Fausto Coppi e Felice Gimondi, le biciclette d'epoca "celesti" sono da sempre tra le più apprezzate e stimate da collezionisti e appassionati di tutto il mondo.



La Bianchi Specialissima è l'evergreen indiscusso nella storia di Bianchi. Presentata al pubblico nel 1958 come modello di punta del marchio milanese, la Specialissima è apparsa negli ultimi sessanta cataloghi Bianchi in numerose versioni. La prima serie del telaio Specialissima è una evoluzione del modello Campione del Mondo, prodotto nel 1953 in occasione del mondiale di ciclismo su strada vinto da Fausto Coppi nel 1952 a Lugano.



Progettata e prodotta nel Reparto Corse Bianchi, la Bianchi Specialissima del 1958 condivide con il modello precedente la geometria e il tipico tubo sterzo Bianchi con parte della serie sterzo integrata.
 Le maggiori novità riguradano invece il tubo reggi sella da 27.2mm (il Campione del Mondo misura 25.8mm), l`oleatore integrato nel tubo sterzo  e – ciliegina sulla torta – il gruppo Campagnolo Record Strada – introdotto anch'esso nel 1958.







Il gruppo Campagnolo Record Strada del 1958 consiste essenzialmente di:

- cambio Gran Sport  – il Record verrà poi introdotto nel 1963
- guarnitura Record da 151mm BCD e senza coppiglie, pedivelle strette, attacco ISO per movimento centrale, tipica rigonfiatura attorno al filetto del pedale e coperchi parapolvere posteriori per pedali – prodotta solo nel 1958
- mozzi Record a flangia alta
- deragliatore, movimento centrale e manettini cambio Record









Numero di serie 160167, questa Bianchi Specialissima mostra i dettagli della prima serie Specialissima. La bicicletta ha subito un restauro della vernice qualche anno fa ed è equipaggiata con tutti i componenti originali. Oltre al gruppo Campagnolo Record Strada:

- freni Universal 453949  – Campagnolo produrrà i freni Record dal 1969
- manubrio e attacco Ambrosio
- cerchi Nisi
- ruotalibera Regina
- catena Everest
- sella Brooks Pro









Restauro conservativo di Steel Vintage Bikes.
Una bicicletta d'epoca senza compromessi, pronta per le Strade Bianche di Gaiole in Chianti.